La Compagnia Teatro Thalía nasce da un’idea di Pilar Koller, attrice e regista, che dal 1998, a seguito di diversi suoi corsi di teatro, decide di portare in scena i suoi allievi in molti teatri del Ticino sotto il nome di Associazione Teatro Thalía.

Nel 2017 riprende il nome “Teatro Thalía” per fondare la propria compagnia, in modo da produrre i propri spettacoli selezionando lei stessa gli attori con cui collaborare.

Nel 2019 Camila Koller prende in mano i corsi di recitazione in collaborazione con Cambusa Teatro, sede in cui si svolgono i corsi, mentre Pilar si dedica alla produzione degli spettacoli. 

Pilar Koller

Nata in Cile, studia recitazione al Conservatorio Artistico dell'Università del Cile, a Santiago, e si laurea come attrice e regista teatrale nel 1988. Nel 1991 arriva in Svizzera (Ticino), dove abita da circa 28 anni. Nel 2003 si laurea anche come regista cinematografica presso il Conservatorio Internazionale di Scienze Audiovisive (CISA).

Si dedica alla regia teatrale e cinematografica e all'insegnamento di diverse discipline, tra cui recitazione, improvvisazione, pantomima, danze folcloristiche dell'America latina, clowneria e teoria teatrale. Come regista teatrale dirige molte pièce che vanno dalla commedia al dramma, dal realismo magico al musical. Da alcuni anni si dedica anche alla scrittura di testi teatrali e saggi.                                                                                 

Inoltre, da circa 25 anni svolge l'attività di "Dottor Sogno" (porta piccoli momenti di gioia e un sorriso ai piccoli pazienti nei reparti di pediatria) in tutti gli ospedali del Canton Ticino, e talvolta anche nel resto della Svizzera e all'estero.

Il suo innato interesse per le opere sociali la spinge a collaborare con diverse associazioni di beneficenza: GVSI (Gruppo Volontari della Svizzera Italiana), AMCA (Associazione d’Aiuto Medico in Centroamerica), ASC (Associazione Svizzera – Cuba), “Pan y Luz” (aiuto sociale in Perù) e ALBA, per elencarne alcune. Per queste associazioni e in diversi paesi ha realizzato una decina di documentari.

Camila Koller

Ha studiato recitazione alla London School of Dramatic Art e Songwriting (composizione di canzoni) all’Institute of Contemporary Music Perfomance (ICMP) di Londra.

In Ticino è stata una delle fondatrici della compagnia Teatro Caléa, con la quale ha portato in scena spettacoli musicali, tra cui “la Crisi del 25” (2013), Ailoviù (2014) e Carnivora (2016). A Londra ha partecipato in diverse produzioni di site-specific performance dirette da Geraldine Pilgrim, tra cui Toynbee (2013), Handbag (2014) presentato anche al festival "Tombées de la Nuit" di Rennes (Francia) e WELL (2015). 

Nel 2016 è stato pubblicato il suo album di debutto “A Thousand Doors”, sotto la casa discografica londinese Right Recordings. Alcune delle sue canzoni sono state scelte per la colonna sonora della serie web “Arthur” della RSI, insieme a quelle di Elias Bertini, con il quale collabora da tempo come corista e aiutandolo nella stesura dei testi. 

Oltre alla recitazione e alla musica, ha una grande passione per il ballo e non perde occasione per inserirlo nei video musicali in cui partecipa.

Nel 2010 ha co-fondato il Festival Internazionale del Cortometraggio - Corto Helvetico al Femminile, che negli anni ha promosso le donne registe di tutto il mondo. Nel 2019 ha fondato Kaylah Films, un piccolo collettivo che funge da casa di produzione per progetti audiovisivi che vedono la donna non solo davanti alla telecamera.

Polina Tallone

Nata e cresciuta in Russia, Polina ha vissuto tra la Russia e gli Stati Uniti, dove abitava la sorella. Vivere tanto tempo all'estero le ha fatto capire che non esiste mai un solo punto di vista e che la comunicazione tra le persone e lo scambio di idee sono necessarie per il sviluppo personale e professionale.

Il suo percorso professionale l’ha portata alla giurisprudenza nell' ambito del marketing e nella gestione di eventi, e insieme alla sorella è stata fondatrice e redattrice di una rivista nella sua città natale. In seguito si è trasferita a Mosca, dove ha lavorato per qualche anno come assistente personale, gestendo vari progetti e squadre di lavoro. Alla fine ha esaudito il suo desiderio di solidificare le sue conoscenze e nel 2018 ha ottenuto il Master in Management all’Università della Svizzera Italiana. Avendo sempre avuto la passione per l’arte, ha scelto di dedicarsi al lavoro in ambito culturale, anche perché l'ambiente di lavoro è dinamico, complesso, internazionale, e si ha a che fare con persone di grande capacità creativa e dalla mentalità aperta. Attualmente Polina è residente in Ticino e negli ultimi anni ha collaborato in vari progetti e festival culturali, tra cui il Locarno Film Festival, Performa Festival, FIT Festival Internazionale del Teatro e della Scena Contemporanea e il Festival Il Maggiolino. 

Contatto

© 2020 by Teatro Thalía

Logo